Home | Chi siamo | Mailing list | Forum | Web Mail | E-Learning
Area Consulting
Home
[ 06/03/2009 ]

Abruzzo leader nel sud per l’occupazione femminile

Tra le regioni del sud l’Abruzzo è quella che ha la più alta percentuale di donne occupate nelle imprese cooperative. A fronte di una media delle regioni meridionali del 48,4%, l’Abruzzo infatti si attesta al 51%, una cifra ancora lontana però dagli obiettivi di Lisbona. Entro il 2010, infatti, la percentuale di donne occupate deve salire al 60%, obiettivo invece raggiunto pienamente dalle regioni del centro e del nord, che hanno registrato nella cooperazione un eloquente 60,7%.

L’indagine è stata effettuata dal Centro Studi Elabora-Confcooperative, diretto da Pierpaolo Prandi.

In aumento in Abruzzo anche la quota rosa tra i soci delle cooperative. La presenza femminile tra i soci, infatti, è del 34%, con punte del 64,5% nelle cooperative sociali. Quello del sociale si connota come un settore tipicamente femminile grazie anche alla forte presenza delle donne occupate, che rappresentano il 76% degli addetti, che rappresenta il dato più alto registrato in Italia, dove la media delle donne impiegate nelle cooperazione sociale è del 71,6%.

Tra le cooperative di consumo e distribuzione l’occupazione femminile rappresenta il 57,9% rispetto al totale degli addetti. Le donne sono quasi il 70% degli occupati nei supermarket.

L’1,3 dei soci delle cooperative sociali abruzzesi proviene da Paesi Extra Ue, e questa è una novità assoluta per l’economia della nostra regione, che non registra situazioni analoghe in altri settori di attività.

A fronte di una presenza rosa così capillare, tuttavia, è ancora preponderante la presenza maschile alla guida delle cooperative abruzzesi. Solo in 75 casi su 400, infatti, a capo di una cooperativa è una donna, con una percentuale del 19%. L’Abruzzo sembra in linea con la media italiana di donne in posizioni apicali, che si attesta al 21%. Chieti, tra le province abruzzesi, è quella che fa registrare il numero di donne presidenti di cooperative, 31, pari all’8%, seguita da Teramo, 22 imprese cooperative, pari al 4,5%.



torna su