Home | Chi siamo | Mailing list | Forum | Web Mail | E-Learning
Area Consulting
Home
[ 22/07/2008 ]

Forum per lo sviluppo della cooperazione: entro settembre pronta la bozza del Progetto

Riunione oggi dell'Assemblea del "Forum per lo sviluppo della cooperazione", in Camera di Commercio. All'incontro erano presenti tra gli altri, oltre al presidente provinciale di Confcooperative Giampiero Ledda, ai consiglieri provinciali Gabriele Marcellini, Leo Di Nicola e Matteo Marchetti, il consigliere regionale di Confcooperative Pietro Iacobitti, il presidente regionale di LegaCoop Romeo Battistelli, il direttore generale della Asl di Teramo Mario Molinari, il direttore provinciale Inail Fernando Santella, l'assessore provinciale alle attività produttive Orazio Di Marcello, il vicesindaco di Teramo Berardo Rabbuffo, rappresentanti dell'Inps, della Cgil e della Cisl.

Questo secondo incontro ha avuto un taglio più operativo rispetto all’insediamento del Forum, ragione per cui i rappresentanti delle istituzioni e delle parti sociali hanno discusso in modo più compiuto delle fasi in cui si articola il progetto.

La prossima assemblea del Forum è prevista per fine settembre, periodo entro il quale sarà rimessa all'assemble auna prima bozza di progetto, che sarà approvata entro la fine del mese successivo.

Ledda, che è anche vice-persidente regionale di Confcooperative, è intervenuto anche per commentare quanto sta accadendo in Abruzzo, dopo l'arresto del presidente della Regione Del Turco (dimissionario) e di alcuni rappresentanti della giunta per presunte tangenti nella sanità.

“L’assemblea del Forum cade in un momento buio per la vita istituzionale e politica della Regione” – afferma il presidente provinciale di Confcooperative Giampiero Ledda – “La cooperazione abruzzese, che confidava nell’avvio a breve dell’iter per la definizione di una legge organica di riordino del settore, è molto preoccupata dalla paralisi della Regione. Il nostro settore, infatti, aspetta l’approvazione dei provvedimenti che regolano la programmazione di attività fondamentali, come il Por per la formazione, il Piano di Sviluppo rurale, e gli interventi in materia sanitaria. La situazione di paralisi rischia di generare un pericoloso cortocircuito, che metterebbe a serio pericolo la sopravvivenza di molte imprese. Ci appelliamo al senso di responsabilità del presidente vicario Paolini e dei partiti perché vengano licenziati prima delle elezioni i provvedimenti prioritari che erano nell’agenda della giunta guidata dall’ex governatore Del Turco”.

Al forum, promosso da Confcooperative, partecipano i rappresentanti del sistema cooperativo, delle organizzazioni sindacali, degli istituti di credito emanazione del territorio, Provincia, Comune di Teramo, Asl, Camera di Commercio, Università, Sistema dei Confidi e delle cooperative di garanzia, Direzione Provinciale del Lavoro, Inail, Inps, Agenzia delle Entrate, Prefettura, Questura e Forze dell’ordine.

Il primo obiettivo del forum è quello di redigere entro la fine dell’anno il progetto di sviluppo della cooperazione, uno strumento che servirà per analizzare e discutere le problematiche del settore, individuare i punti di forza e di debolezza del sistema e programmare le azioni di sviluppo. Il tutto per favorire l’inserimento del modello cooperativo, quale modello sostenibile, nel governo del territorio.



 FORUM 22 LUGLIO.ppt [ Scarica ] [ Visualizza ]
 Rassegna stampa Forum 22 luglio.zip [ Scarica ] [ Visualizza ]
 Forum confcoop 5 giugno.ppt [ Scarica ] [ Visualizza ]
torna su